Filo Interdentale: perchè viene spesso sottovalutato?

Quando si tratta di pratiche di igiene orale, molte persone non si rendono conto dell'importanza del filo interdentale. Lo considerano un'aggiunta facoltativa alla spazzolatura.

Ritengono erroneamente che sia fondamentale spazzolare i denti quotidianamente ma non pensano che l’uso del filo interdentale sia altrettanto necessario. Forse fai parte di questo gruppo oppure non hai le idee chiare in merito, fatto sta che in questo articolo vogliamo sottolineare l’importanza dell’uso del filo interdentale.

Quanto spesso dovresti usare il filo interdentale?

È più importante concentrarsi su quanto bene usi il filo interdentale piuttosto che su quanto spesso. Prendersi del tempo con il filo interdentale è la chiave per rimuovere placca e tartaro dal bordo gengivale e tra i denti. Se usi il filo interdentale più volte al giorno ma lo fai rapidamente, potresti non essere sufficientemente efficace e vanificare lo scopo del filo interdentale. Quindi, per ottenere i migliori risultati, ti consigliamo di usare il filo interdentale almeno una volta al giorno, consapevolmente, lentamente e accuratamente. Innanzitutto ti consigliamo di usare il filo interdentale prima dello spazzolino, in modo da pulire bene lo spazio tra i denti, quello che più difficilmente raggiungi con lo spazzolino. Le zone tra i denti sono quelle che più facilmente si cariano e quindi, anche se non si vedono, dovresti prendertene buona cura.

Perché il filo interdentale è importante?  

Il filo interdentale è una componente fondamentale della cura dentale preventiva. Milioni di batteri risiedono nella bocca e, indipendentemente da quanto bene ti lavi i denti, residui di cibo, placca e batteri possono rimanere intrappolati tra i denti, ovvero le superfici mesiali e distali dei nostri denti (vedi immagine). Il filo interdentale aiuta a rimuovere pezzetti di cibo e  placca dalle aree difficili da raggiungere e impedisce che si indurisca trasformandosi in tartaro, una sostanza composta dai depositi minerali che si annidano intorno al dente. La cui forza di adesione è tale da renderlo irremovibile con filo interdentale o con il normale spazzolino e solo l’intervento di appositi strumenti manovrati dal dentista o dall’igienista dentale ne garantisce la completa rimozione.

La placca, se lasciata in bocca, può causare alitosi (alitosi) e macchie antiestetiche dei denti. Inoltre, i batteri della placca producono acidi che attaccano lo smalto tra i denti, causando carie e carie. Può anche irritare le gengive e causare gengivite (malattia gengivale precoce), caratterizzata da gengive rosse, gonfie e sanguinanti.

Diagnostica

Le radiografie sono in grado di mostrare questo processo solo quando ormai la placca si è estesa al tessuto intorno all’impianto in quantità ed ha portato ad una consistente perdita ossea. La scarsa vascolarizzazione di queste aree può portare ad avere implicazioni più grave rispetto ad una semplice gengivite, data la differenza del rapporto di collagene del tessuto gengivale.

Il danno non si ferma qui

Il danno non si ferma qui. La gengivite non trattata può evolvere in una forma avanzata di malattia parodontale nota come parodontite, che può distruggere l’osso e il tessuto che sostengono i denti, portando potenzialmente alla perdita dei denti. Inoltre, vi sono prove crescenti che suggeriscono che le malattie gengivali sono un fattore che contribuisce a gravi condizioni di salute, tra cui malattie cardiache, diabete e altro. Il modo migliore per ridurre il rischio di malattie gengivali è mantenere un’igiene orale meticolosa a casa, inclusi spazzolino e filo interdentale.

Mese della Prevenzione

In occasione del mese della prevenzione dentale 2021, abbiamo pensato di omaggiare i nostri pazienti proprio di un filo interdentale, mostrando loro come utilizzarlo al meglio per mantenere i propri denti in salute.

Condividi questo articolo sul tuo social Preferito
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
Share on print
Print
Share on telegram
Telegram
Share on pinterest
Pinterest
Share on skype
Skype